PICCOLO PARALLELO CECCHI - ZAPPALAGLIO
Chi siamo

PICCOLO PARALLELO è stato fondato nel 1981 a Bologna da Enzo G. Cecchi drammaturgo, regista e attore e da Gian Marco Zappalaglio attore e direttore artistico. Dal 1999 ha sede a Romanengo in provincia di Cremona, è l'unico gruppo teatrale professionista della provincia riconosciuto dalla Regione Lombardia e svolge le proprie attività in diverse sedi fra le provincie di Cremona, Brescia, Bergamo e Mantova.

La sigla PICCOLO PARALLELO CECCHI—ZAPPALAGLIO più che una compagnia teatrale identifica un progetto artistico che ha come attività principale la produzione e distribuzione dei propri spettacoli. Oltre a questo organizza manifestazioni culturali, eventi teatrali ed iniziative didattiche, atti a divulgare e valorizzare tutto quanto concerne il Teatro d'Arte Contemporaneo. Mettendo in campo idee ed esperienze trova nel radicamento sul territorio il punto più alto di elaborazione dell'idea di Teatro Pubblico contribuendo con questo alla crescita del bene comune. Per questa finalità ritiene fondamentale un rapporto con il territorio, con le sue Istituzioni, con le sue istanze culturali.


PICCOLO PARALLELO in 32 anni di attività ha prodotto 45 spettacoli, la maggior parte scritti e diretti da Enzo Cecchi e rappresentati in 200 città in Italia e all'estero fra cui San Pietroburgo (Russia), Londra, Stoccolma, Malta, Amburgo, Monaco, Colonia, Lubiana, Amsterdam, L'Aia, Montreal (Canada), Stoccolma, Vienna.

Da 32 anni quello di Cecchi e Zappalaglio è un modo di lavorare e concepire un teatro d'arte che fa dell'organizzazione di eventi culturali la naturale estensione dell'arte scenica. Frutto di questa idea oltre ai 43 spettacoli prodotti, sono quattro le "imprese" che Cecchi—Zappalaglio hanno realizzato o sono ancora in essere: Il Teatro Auditorium G. Galilei di Romanengo (Cr) giunto quest'anno alla ventitreesima stagione; la manifestazione Odissea — Festival della Valle dell'Oglio, il Festival più esteso della Lombardia, giunto nel 2011 alla undicesima edizione; Teatri di Pianura, una stagione treatrale itinerante che si svolge in periodo invernale in alcuni paesi fra le province di Cremona e Brescia; il Festival "Masi In ... Visibili" che si svolge in Trentino in Val di Cembra.


Il Teatro G. Galilei di Romanengo (Cr)

E' parte del Sistema Teatrale Cremonese, un organismo che riunisce i Teatri più importanti della provincia di Cremona. Dal 1988 punto di riferimento della Regione per quel pubblico che cerca un Teatro di qualità lontano dai circuiti commerciali ma vivo e attento alla nuova drammaturgia e ai giovani artisti, di questa particolarità ne fa un punto di forza e di identità. Conosciuto in tutta Italia per la sua particolare programmazione in questi 23 anni di attività ha ospitato o "scoperto" grandi attori come: Moni Ovadia, Marco Paolini, Leo De Berardinis, Marisa Fabbri, Laura Curino, Marco Baliani, Ascanio Celestini, Sandro Lombardi, David Riondino, Paolo Hendel, Mario Pirovano, Bustric, Lella Costa, Piera degli Esposti, Franco Branciaroli, Alessandro Fullin, Bebo Storti, Jacopo Fo, Lucia Vasini, Lucilla Giagnoni, Giulina Musso, etc. Ha ospitato grandi esponenti della cultura come lo scrittore Aldo Busi, il filosofo Gianni Vattimo, la giornalista Natalia Aspesi, il critico teatrale Valeria Ottolenghi. Non di meno ha ospitato grandi artisti e musicisti di fama internazionale: Fabrizio Bosso, Sissy Atanassova (Bulgaria), Sainko Namchilak (Tuva), Borte Duo (Mongolia), Yung Che Llamo (Tibet), Yumiko Yoshioka, Tadashi Endo, Atsusho Takenouci (Giappone), Thania Kabarova (Russia), Teatro de los Andes (Bolivia).


Odissea — Festival della Valle dell'Oglio

La manifestqazione giunta nel 2011 all'undicesima edizione è il Festival più esteso della Lombardia costeggiando il fiume Oglio per più di cento chilometri. Coinvolge oltre alla Regione Lombardia, 18 Comuni, le quattro province bagnate dall'Oglio (Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova) e due parchi naturali (Parco Oglio Nord, Parco Oglio Sud) in un progetto che tramite il teatro, la musica, la filosofia e la letteratura evidenza e valorizza le particolarità di questa parte della Regione bagnata dall'Oglio: boschi, castelli, piazze, cortili, cascine, etc ...


Teatri di Pianura

Giunta nel 2011 alla seconda edizione è una Stagione teatrale itinerante in più Comuni fra le province di Cremona e Brescia. Per questa seconda stagione sono coinvolti il Comune di Romanengo (Cr), il Comune di Soncino (Cr), il Comune di Rudiano (Bs) e il Castello di Padernello nel Comune di Borgo San Giacomo (Bs).


Festival Masi In ... Visibili

Ideato in collaborazione con l'Associazione Sorgente '90 e realizzato nell'agosto 2010 è un Festival teatrale nato con l'intento di valorizzare le strutture architettoniche tradizionali della Valle di Cembra in Trentino, i Masi appunto. E' un festival che pur andando a ripescare nella memoria collettiva di una comunità non si propone come momento di rievocazione storica ma come riflessione sull'Uomo e le sue complessità, in un dialogo aperto con la memoria collettiva.


Associazione Piccolo Parallelo Cecchi - Zappalaglio

Tel. +39 338 4716643

e-mail: info@piccoloparallelo.net

www.piccoloparallelo.net


Attuali collaboratori: Emi Zappalaglio

Web Engineer: Paolo Comensoli


Per ricevere informazioni dettagliate sulle nostre attività potete iscrivervi alla nostra mailing-list mandando una richiesta all'indirizzo email info@piccoloparallelo.net


GIANMARCO ZAPPALAGLIO


Approda al Teatro nel 1978 e frequenta fino al 1981 il C.U.T. (Centro Universitario Teatrale) di Bergamo partecipando in qualità di attore alla messa in scena degli spettacoli Carmina Burana e Ulysse di James Joyce.


Nella sua formazione ha partecipato a numerosi stages internazionali di teatro e teatro/danza:

— è stato uno dei 15 allievi europei del I° Stage internazionale sul Teatro Kabuki tenuto dal Maestro Ickikawa Ennosuke III° (Bologna 1983);

— ha partecipato allo stage tenuto dell'attore svedese Tom Fjordefalk dell'Odin Teatret, all'interno del progetto di pedagogia teatrale Maestri e Margherite (Bologna 1981);

— ha partecipato allo workshop sull'uso della voce tenuto da Roberto Sechi, allievo di Demetrio Stratos (Bologna 1983)

— dal 1990 al 1995 ha partecipato in qualità di attore e regista agli spettacoli delle manifestazioni di "Se in Trentino d'Estate un Castello".


In qualità di attore ha partecipato a 50 spettacoli teatrali.

Cofondatore con Enzo Cecchi nel 1981 a Bologna di Piccolo Parallelo è attore di tutti gli spettacoli prodottti della Compagnia.

Ha ricevuto:

— il Premio Narni Opera Prima - 1987 con lo spettacolo Martèn delle onde

— il Premio Drammaturgia In-Finita - 1990 di Urbino per la riscrittura dello spettacolo Il Mio Mishima

il Premio Vetrine E.T.I. '95 con lo spettacolo Caravaggio ... i furori scritto e diretto da Enzo Cecchi. Lo spettacolo è stato rappresentato nei più importanti teatri italiani e in prestigiosi istituzioni all'estero fra i quali: Teatro del Museo Hermitage (San Pietroburgo), Montreal, Londra, Stoccolma, Monaco, Amburgo, Colonia, Malta, Bruxelles, Amsterdam, Lubiana.


Ha condotto laboratori di formazione dell'attore a Bologna, Lecce, Cagliari, Sassari, Forli, Imola, Cremona.


Dal 1988 è Direttore artistico del Teatro Auditorium G. Galilei di Romanengo (CR).


Dal 2001 è ideatore e Direttore artistico della manifestazione Odissea — Festival della Valle dell'Oglio, il più esteso festival della Lombardia che coinvolge le quattro province bagnate dal fiume Oglio, numerosi comuni e 2 parchi naturali.


Nel 2009 è ideatore con Enzo Cecchi e Direttore artistico della Stagione Teatri di Pianura che si svolge in più Comuni delle Province di Cremona e Brescia.


Nel 2010 è ideatore della rassegna In forma Canonica che si svolge a Canonica d'Adda (Bg) e della rassegna Appuntamenti fra musica e teatro di Castenedolo (Bs).


ENZO G. CECCHI


Regista, attore e drammaturgo, fondatore con GianMarco Zappalaglio nel 1981 di Piccolo Parallelo. E' autore di 43 fra testi teatrali originali o riscritture da Jean Genet, Rainer Werner Fassbinder, Feodor Dostoewskj e Yukio Mishima, tutti rappresentati.


Laureato in sociologia, nella propria formazione ha partecipato a Laboratori internazionali di teatro e teatro/danza con Lindsey Kemp (Bologna 1979), Tom Fjordefalk (Odin Teatret, Bologna 1981), Roberto Sechi, allievo di Demetrio Stratos (Bologna 1983). Ha partecipato come allievo al progetto di pedagogia teatrale "Maestri e Margherite" (Bologna 1980-1981).

In qualità di attore ha partecipato a molti spettacoli di Piccolo Parallelo, e ad alcuni spettacoli del Teatro delle Moline di Bologna. Dal 1980 al 1985 ha partecipato in qualità di attore e regista agli spettacoli della manifestazione Se in Trentino d'Estate un Castello e come attore protagonista al Festival Il Canto delle Pietre di Como.


Come drammaturgo ha ricevuto:

— il Premio Narni Opera Prima - 1987 con lo spettacolo Martèn delle onde
— il Premio Drammaturgia Riccione A.T.E.R. per il Teatro - 1994 con lo spettacolo Il giardino delle arance e degli Angeli che piangono
— con lo stesso spettacolo il Premio Riccione A.T.E.R. per la messa in scena - 1995
— il Premio Vetrine E.T.I. '95 con lo spettacolo Caravaggio ... i furori rappresentato nei più importanti teatri italiani e all'estero fra i quali: Teatro del Museo Hermitage (San Pietroburgo), Montreal, Londra, Stoccolma, Monaco, Amburgo, Colonia, Malta, Bruxelles, Amsterdam, Lubiana.


Ha ideato e realizzato il progetto sulla Memoria del territorio cremasco creando gli spettacoli Contadini, Servi, Famei (1996) e Scarpe di gomma (1997).


Ha condotto Laboratori teatrali di formazione dell'attore a Bologna, Forli, Cagliari, Sassari, Lecce, Imola. Nell'inverno 2004 è stato docente presso la Scuola di Teatro di Fondazione A.I.D.A di Verona. Nel 2008 ha condotto un laboratorio intensivo per il Parco Adda Nord e l'Eco-Museo della Valle Imagna (BG) su corpo e linguaggi del corpo. Conduce annualmente Laboratori per adulti in provincia di Cremona e di Bergamo.


Come regista ha curato le messe in scena di tutti gli spettacoli di Piccolo Parallelo oltre che di diversi spettacoli della manifestazione Se in Trentino d'estate un Castello (1990-1994).


Dal 2001 è ideatore con GianMarco Zappalaglio della manifestazione Odissea — Festival della Valle dell'Oglio, il più esteso festival della Lombardia che coinvolge le quattro province bagnate dal fiume Oglio, numerosi comuni e 2 parchi naturali.


Dal 2005 è impegnato in un progetto lungo il Fiume Oglio in Lombardia che pone l'ambiente e le tecniche teatrali al centro di una riflessione sul rapporto teatro e natura. Un progetto pluriennale che incrociando altre discipline come psicologia, sociologia e antropologia ha portato alla crezione di eventi particolari come le "camminate notturne" Il respiro del Fiume (2006-2007) e gli spettacoli Meditazioni verso Eva nascente (2008) e Il Poema di Gilgamesh (2009).


Nel 2009 è ideatore con GianMarco Zappalaglio della Stagione Teatri di Pianura che si svolge in più Comuni delle Province di Cremona e Brescia.


Nel 2010 è ideatore con Sergio Paolazzi del "Festival "Masi In ... Visibili"" che si svolge in Val di Cembra in Trentino e ha curato la regia di tutti gli spettacoli prodotti per il Festival.



Premi e Segnalazioni


Martèn delle onde. Testo, scena e regia di Enzo G. Cecchi.
Premio “Narni Opera Prima”- 1987


Il giardino delle arance e degli angeli che piangono
Testo di Enzo G. Cecchi.
Segnalazione “Premio Riccione - A.T.E.R. per il Teatro”- 1993


Il giardino delle arance e degli angeli che piangono
Progetto scenico e regia di Enzo G. Cecchi
Premio di Produzione “Riccione - A.T.E.R. per il Teatro” - 1994


Il mio Mishima. Dalla vita e l’opera di Yukio Mishima.
Riscrittura di Gianmarco Zappalaglio
Segnalazione “Premio Drammaturgia In/Finita” di Urbino - 1994


Caravaggio ... i furori. Testo, regia, luci , scelte musicali di Enzo G. Cecchi
Premio Vetrine E.T.I. - 1996


Piccolo ParalleloOdisseaFestivals e Stagioni